Pietro Arnoldi scultore

Pietro Arnoldi è nato a Taleggio (Bergamo), nel 1955, allievo di Rotello, l’assistente di Funi, vive e lavora a Milano in Via Teramo,13. Artista estremamente versatile è in grado di esprimersi in molte forme artistiche dalla pittura alla scultura, alla scenografia, al designe. Utilizza diversi materiali per realizzare oggetti e complementi d’arredo, dal ferro battuto al vetro. Ma è nella scultura e nel legno che ha trovato la sua ispirazione più profonda. Il suo maggiore interesse è oggi recuperare legni antichi, salvarli dall’abbandono e trasformarli in opere d’arte. Vastò il suo percorso artistico che lo ha portato a esporre in molte città d’Europa e nel resto del mondo. Sue opere sono presenti in musei e case private. Va citato in particolare modo l’apertura del museo del legno “ Lignorama” di Ridau avvenuta con una sua esposizione.

La sua produzione sconfina ultimamente nel designe per l’arredo mento con la realizzazione di tavoli, sedie e altro, che possano personalizzare una casa esigente e colta. La stampa e televisioni nazionali e estere hanno avuto molteplici occasioni di parlare delle sue opere in occasioni di mostre e performance. Le opere di Pietro sono state fotografate dall’obbiettivo di Leo Matrix

Rispondi