Un po’ di storia dei “mutandoni” I KNICKERS GOLF.

Questi pantaloni da golf riportano ad un’età d’oro del golf nei giorni di Bobby Jones, Walter Hagan e Gene Sarazan. Se le persone li considerano “vintage”, “retro” o “classico” beh, è perché lo sono.

Questi pantaloni corti (o pantaloni a zampa, “quattro zampe”, pantaloni, ecc.) sono in circolazione almeno dal 17 ° secolo, quando i coloni olandesi nella colonia americana di New Netherland (che si estendeva da quella che oggi è la sponda orientale del Maryland) fino in fondo a Cape Cod) li indossavano così tanto che venivano chiamati “calzoncini alla moda”. Questi pantaloni erano caratteristici, per questo motivo se un gruppo di persone li indossava regolarmente lo stesso modello era sufficiente perché l’indumento potesse portare il loro nome. Ecco perché questi olandesi che indossavano regolarmente le “brache” si distinguevano anche dai loro coloni contemporanei: era raro che gli uomini adulti indossassero qualcosa di diverso dai pantaloni lunghi.

Mentre i gentiluomini veri e propri indossavano pantaloni lunghi, l’utilità delle brache non era persa per gli sportivi del tempo. I pantaloni corti “ brache” di varie taglie e stili sono stati adottati da ciclisti, cacciatori, sciatori, golfisti e altri outdoor men. In effetti, la prima squadra di baseball organizzata a indossare un’uniforme era la New York Knickerbockers nel 1842. Mentre le “brache” avevano guadagnato l’interesse per tutto il 19 ° secolo, la loro adozione negli Stati Uniti non avvenne fino al 1924, quando Edward VII, Principe di Galles (e poi re d’Inghilterra), le indossò in un viaggio diplomatico negli Stati Uniti. I knickers erano diventati popolari nel Regno Unito dopo la conclusione della prima guerra mondiale. Durante la Grande Guerra, gli ufficiali di cavalleria britannici indossavano calzoni che si infilavano negli stivali da equitazione, creando un pantalone aderente lungo il ginocchio, mentre gli stivali aderenti impedivano che il tessuto si impigliasse o si trascinasse nel fango. Quando i soldati tornarono a casa, ammantati di vittoria e sfoggiando un look casual e sformato, l’estetica conquistò la Gran Bretagna.

Giacca di Scholte of London, pantaloni di Forster & Sons. La giacca ha un colletto convertibile per la stagione fredda. Pantaloni “a taglio alto” in vita e originariamente supportati da una cintura elastica interna per mantenere una caduta più ampia.

Per replicare l’aspetto dei soldati, i produttori di abiti ed i sarti iniziarono a produrre e vendere “plus fours”, perché erano fatti quattro pollici più lunghi rispetto ai calzoncini corti tradizionali dell’epoca. La lunghezza extra creava quell’aspetto più bizzarro che non si trovava nei calzoncini tradizionali, che avrebbero dovuto essere più o meno piatta contro la gamba, rispetto all’aspetto vagamente drappeggiato dei pantaloni lunghi. Non solo sembravano più singolari, ma chi li indossava si sentiva anche più abbigliato. Ciò ha permesso una migliore libertà di movimento e di mobilità generale rispetto ad altri pantaloni del tempo. Mentre gli atleti di oggi sono conquistati dai progressi nel settore tessile che permettono ai tessuti di compensare l’umidità traspirante per tutto il tempo, all’inizio del secolo i golfisti non avevano alcun concetto di “abbigliamento attivo” come lo conosciamo oggi. Come tale, i golfisti hanno abbracciato la mobilità aggiuntiva, e il look è rimasto popolare tra i golfisti anche dopo che lo stile è calato negli anni ’30. Una combinazione classica era completare con calzini argyle al ginocchio, una camicia abbottonata, una cravatta ed un maglione pullover .

Nel golf, alcuni sostenitori rimangono orgogliosamente distanti dall’uniforme del golf moderno (fu questo l’aspetto che ha portò Payne Stewart a non giocare per quattro anni all’inizio della sua carriera professionale).

1990: Payne Stewart of the USA tees off during the British Open at St Andrews Golf Club in Fife, Scotland.

Oggi i golfisti che adottano l’aspetto tradizionale del golf hickory, rendono omaggio ai primi tempi di golf e alla sua ricca storia.

Lo stile non passa mai di moda! La nostra gamma di abbigliamento è stata accuratamente studiata e i nostri capi prodotti con i migliori materiali per replicare magnificamente l’abbigliamento di un’epoca più elegante. https://www.oldfieldclothing.com

Rispondi